Borini a gennaio: il mancato addio al Liverpool è attesa per l’Inter

BoriniA gennaio la finestra invernale. A febbraio lo spazio per gli svincolati. Da marzo a maggio si chiudono i primi affari estivi, prima di formalizzarli nell’effettiva nuova calda stagione. Da giugno ad agosto si rinforza la squadra con il vero e proprio mercato, da settembre a dicembre si valutano gli acquisti per l’anno successivo. Insomma, è sempre calciomercato.

Può piacere e può essere odiato, ma di certo fa parte del calcio, che lo si voglia o meno. Le voci incontrollate e le bufale sono all’ordine del giorno tutto l’anno, in attesa di vedere del serio calcio giocato così da analizzare schemi, record e numeri grandiosi, invece di questioni campate in aria. Ma bisogna stare al gioco.

E così si parlerà di calciomercato a settembre come ad ottobre e così via. I colpi sfumati ad agosto saranno quelli di gennaio. Sopratutto se i diretti interessati ammiccano in vista della nuova sessione, quella invernale prevista durante gennaio 2015.

E’ il caso di Fabio Borini, attaccante del Liverpool che ha rifiutato il suo ex Sunderland e in extremis il QPR pur di rimanere in Reds. Aspetta una squadra più importante per il 2015, magari italiana. Sulle sue tracce c’era l’Inter, che tornerà alla carica nei prossimi mesi.

“Finalmente la pazzia è finita” ha scritto Borini su Twitter. “Ho tutelato l’uomo e il giocatore che sono adesso e mi sono preso tutte le responsabilità. Sono felice di questa decisione”. Liverpool infuriato per i rifiuti dell’ex Roma, ma dovrà tenerlo in squadra fino al 2015.

Senza la partenza di Guarin l’Inter non ha potuto investire su Borini, ci riproverà in caso di partenza del colombiano e gennaio. Magari oltre all’addio di Kuzmanovic e degli altri indesiderati. L’attaccante sarebbe disposto a tornare in Italia solo per l’Europa e una delle big di A: compresi i nerazzurri.

L’Inter si è fermata davanti alla richiesta di 15 milioni: il LIverpool non aveva intenzione di accettare il prestito, ma dopo la permanenza forzata di Borini potrebbe largamente cambiare idea in vista di gennaio. Per ora questioni di mercato appena concluso e future, tra una giornata di A e un’altra.

Fonte: goal.com