Bonolis “punta” la Juve: “Errori arbitrali? Costretto a pensare male”

Dopo una stagione da incubo la sua Inter torna a vincere, lui però non ha mai abbassato la guardia, sempre pronto a punzecchiare gli avversari di turno. Paolo Bonolis, noto presentatore e grande tifoso nerazzurro, dopo aver messo nel mirino il Milan per i presunti favori ricevuti nello scorso campionato, ora punta la Juventus.

“Sta andando tutto molto bene per noi. E´un buon inizio di campionato all´insegna della solidità e della robustezza. Anche ieri abbiamo vinto una battaglia. Poteva vincere la Fiorentina, ma ce l´abbiamo fatta e mi è piaciuto soprattutto il carattere della squadra” – sottolinea Bonolis ai microfoni di ‘Radio Sportiva’.

Che poi continua: “Mi aspettavo l’arrivo di Mazzarri avesse un impatto, ma non così importante. L´Inter ha portato a casa quattro vittorie, pareggiando solo con la Juventus. Tra l´altro affrontando anche squadre ostiche come Genoa, Catania e Fiorentina. Alla rosa però manca ancora qualcosa”.

Bonolis accoglie a braccia aperte lo sbarco di Thohir: “Moratti è l´Inter. Il presidente è  legato a questa società da sempre, se fa questa scelta è perché si è reso conto che è necessario per restare ad alti livelli. Credo abbia ricevuto tutte le garanzie del caso. Ripeto. Se non fosse stato necessario non lo avrebbe fatto”.

E chiosa al veleno sui recenti errori arbitrali: “Sui fuorigioco o i goal-non goal va utilizzata la moviola in campo. Sarebbe un modo per garantire gli arbitri. Evidentemente non si fa per un motivo e tutti ci possono arrivare da soli a capirlo. E’ incredibile che si apra di più Papa Francesco con la Chiesa che la Fifa col calcio. Perché il Chievo deve avere dei punti in meno e la Juve dei punti in più? Non capisco. Se non lo si vognono fare dei cambiamenti io poi devo pensare male… “.

Fonte: goal.com