Bonolis: “Inter da terzo posto, Roma davanti col Napoli: ecco cosa manca…”

“Inter-Roma? È una partita importante, considero la Roma la più forte insieme al Napoli, mentre l’Inter lotterà per il terzo posto. Poi se dovesse esserci una scivolata là davanti…”. Questo il pensiero di Paolo Bonolis, storico tifoso nerazzurro, che interviene dalle frequenze di Rete Sport analizzando pregi e difetti della rosa a disposizione a di Mancini. “L’Inter ha una squadra molto solida che pecca di 2-3 elementi. Manca di fantasia in mezzo al campo, c’era Kovacic ma il bilancio nerazzurro ha imposto la cessione, e di due esterni di difesa congeniali al gioco. Santon e Juan Jesus andrebbero sostituiti. Thohir? Non ho mai avuto la possibilità di conoscerlo di persona, so che sta ristrutturando l’Inter in tutti gli aspetti e non è cosa facilissima. Io sono profondamente amico di Moratti”.

Il pensiero è diretto ovviamente alla supersfida di domani sera contro la Roma di Rudi Garcia: “Mi piace molto, ha un centrocampo davvero importante. Ha aggiunto Gervinho e Salah al suo gioco offensivo e la trovo meno spregiudicata rispetto al passato. Ha capito che ci sono squadre più forti di lei, che si può giocare in maniera diversa e ha cambiato atteggiamento. Garcia questo lo ha appreso, come fece Mourinho con l’Inter del Triplete. Spero che i giallorossi riescano a battere il Leverkusen nella sfida di Champions League. Mou? Una stagione storta può capitare. Mi fa piacere rivedere Maicon a questi livelli: purtroppo non ha più la continuità di un tempo vista l’età, che a questi livelli influisce molto. Felipe Melo, per esempio, rallenta molto il gioco dell’Inter. Io ho simpatia per tante squadre – conclude Bonolis -, l’unica eccezione è la Juventus. Sono contento se la Roma, meritando, vince qualcosa. Mio figlio Davide gioca nei giallorossi? Sì, perché sarebbe difficile raggiungere Interello da Roma Nord in tempo per le 16.00″.