Bologna-Inter: Tornano Milito e Gargano, dubbio per Cassano

Potrebbe riservare qualche nuova sorpresa di formazione Stramaccioni per l’Inter che sarà di scena domenica alle 15 a Bologna per la nona giornata del campionato di calcio di serie A. Con Coutinho infortunatosi in Europa League dopo 31’ contro il Partizan (ne avrà per poco meno di un mese) e Sneijder che sta continuando il programma di recupero ma è ancora out il tecnico nerazzurro sta pensando di rilanciare Alvarez. A fargli posto potrebbe essere Cassano, che non ha ancora tirato il fiato dopo il tour de force degli ultimi impegni. Dovrebbe essere confermato infatti Palacio, a segno sia domenica scorsa che ieri contro il Partizan quando è entrato a gara in corso, mentre di sicuro si rivedrà Milito dal 1’. A centrocampo recupera un posto da titolare anche Gargano. Rivoluzionata rispetto a ieri la difesa con il rientro di Samuel e Ranocchia e lo slittamento di Cambiasso a centrocampo, nel suo ruolo naturale. Ricapitolando davanti ad Handanovic la linea a tre sarà composta da Ranocchia, Samuel e Juan Jesus. Sulle fasce Zanetti a destra e Nagatomo a sinistra con Pereira che torna in panchina. In mezzo agiranno Cambiasso e Gargano mentre in attacco al fianco di Milito e Palacio potrebbe esserci Alvarez al posto di Cassano. Stramaccioni si gode la sesta vittoria di fila ottenuta contro il Partizan ma già pensa al match con il Bologna: “Abbiamo sofferto il loro palleggio nel primo tempo, non lo nego, ma sono una squadra molto tecnica e lo sapevamo – dice -. Nella ripresa però abbiamo fatto un monologo, creato tante occasioni. Nel finale Samir ha fatto una parata che vale un gol su Markovic, il quale ha dimostrato il suo talento roseo. Poi Palacio ci ha permesso di trovare la vittoria. M’è piaciuta la voglia di trovare il gol, perché vincendo questa sera potevamo essere più tranquilli nel girone di ritorno. Complimenti comunque al Partizan per la prestazione. Era importantissimo vincere e il nostro secondo tempo lo ha messo in evidenza. Cassano? Era triste per non aver segnato perchè è legato in maniera viscerale ai nostri colori e dà sempre il massimo in campo e ci tiene a fare bene sempre. Alla fine era felicissimo per la vittoria. Siamo contenti, siamo in un buon momento, ma dobbiamo restare umili e continuare a lavorare per fare bene. Dobbiamo andare a Belgrado e abbiamo visto stasera che non sarà facile. Ora, testa subito al Bologna: da domani lavoreremo per fare bene in campionato”.

QUI BOLOGNA. Emiliani pronti a rialzare la testa dopo la seconda sconfitta consecutiva, Pioli è ancora indeciso se schierare la difesa a quattro o tornare a utilizzare la difesa a tre inserendo Carvalho vicino ad Antonsson e Cherubin, Indisponibili Curci, Natali, Perez e Stojanovic, ai quali si aggiungono anche Gimenez ed Acquafresca; invece Morleo ha recuperato dalla botta al ginocchio rimediata domenica scorsa all’Is Arenas

LE FORMAZIONI. Queste le probabili formazioni di Bologna e Inter che si affrontano domenica alle 15:

BOLOGNA (4-3-1-2): Agliardi; Garics, Antonsson, Cherubin, Morleo; Pulzetti, Pazienza, Taider; Diamanti; Gilardino, Gabbiadini. A disp: Lombardi, Sorensen, Carvalho, Motta, Abero, Pulzetti, Guarente, Khrin, Riverola, Pasquato, Kone. All.: Pioli

INTER (3-4-3): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Alvarez, Palacio, Milito. A Disp.: Belec, Jonathan, Silvestre, Guarin, Mudingayi, Pereira, Cassano, Obi, Livaja. All.: Stramaccioni

Fonte: sportevai.it