Bologna-Inter 0-1 Icardi e Ljajic riaccendono la luce

Finalmente si torna alla vittoria, e lo si fa alla grande, vincendo una partita che si stava mettendo male. Allo stadio Dall’Ara, i nerazzurri vanno in campo obbligati a vincere, per mettere pressione alla Roma e affrontare la prossima partita, proprio con i giallorossi, nel migliore dei modi. Era importante vincere, e lo abbiamo fatto.

Il nostro avversario, il Bologna, non rinuncia a giocare, e difende ordinatamente. Nel primo tempo infatti, la difesa rossoblu, non concede quasi nulla ai nostri uomini offensivi, che si ritrovano imbrigliati tra le maglie dei giocatori emiliani. D’altro canto però, anche la nostra difesa, pur non dovendo affrontare un grande avversario, limita al minimo i rischi. Si va quindi al riposo sullo zero a zero, con l’Inter che tiene il pallino del gioco, ma che fatica dalla trequarti in avanti.

La vera svolta si ha all’ora di gioco. Infatti, il già ammonito Felipe Melo commette un fallo che gli costa  la seconda (dubbia) ammonizione e di conseguenza la doccia anticipata. A questo punto la squadra di Roberto Mancini deve riordinarsi e non accusare il colpo, e lo fa in maniera stupenda. Infatti, come era successo in quel di Palermo, i nerazzurri giocano meglio e arrivano alla rete. Brozović recupera un ottimo pallone a centrocampo e lancia Adem Ljajić. Il clamoroso errore del difensore felsineo Ferrari, che manca completamente la palla, spalanca la strada all’attaccante serbo, oggi davvero in grande forma, finta il tiro e serve Mauro Icardi liberissimo di appoggiare in rete. A questo punto il Bologna ci prova disordinatamente, e costringe lo spettatore non pagante Samir Handanović, al minuto novantaquattro, a una grandissima parata su Destro, che salva il risultato e di conseguenza la nostra vittoria.

Grande carattere delle nostra squadra, che in dieci contro undici ha saputo mettere in campo la grinta e la determinazione che erano mancate nel primo tempo. C’è ancora qualcosa da aggiustare, ma l’importante, almeno per una notte, è di essere lassù.

AMALA