Bergomi: “Juve favorita, poi il Milan e occhio all’Inter”

“La Juventus è ancora la grande favorita per lo scudetto e al di là delle parole del suo tecnico Conte, non avrà cali di tensioni, il Milan è la squadra più attrezzata dopo i bianconeri. Allegri spesso si complica un po’ la vita con queste partenze a rilento, che ti costringono a grandi rimonte e quindi ad arrivare al finale di stagione stanchissimo. Saranno fondamentali le prime giornate: se il Milan tiene il ritmo della Juventus allora può diventare un bel duello. Auguro buon lavoro a Benitez anche se secondo me è arrivato nell’anno più difficile. La passata stagione Mazzarri è arrivato secondo, far meglio vuol dire vincere lo scudetto,e non è per niente semplice, senza dimenticare che è arrivato un ottimo giocatore come Higuain, ma Cavani era il top sotto ogni profilo perché garantiva gol, partecipazione al gioco di squadra e non saltava quasi mai una partita”. Beppe Bergomi ai microfoni di Calciomercato.com parla del campionato poche ore la chiusura della prima giornata con il posticipo serale di lunedì scorso fra Fiorentina e Catania.

“Per i viola confermarsi sarà l’impresa più difficile – ha aggiunto lo Zio – . La perdita di Jovetic è stata sopperita dall’arrivo di Gomez, la rosa è ottima ma soprattutto della Fiorentina mi piace l’idea di gioco che sta portando avanti, e scondo me Montella è l’allenatore che sta regalando il calcio più divertente. L’Inter può esser la grande sorpresa. Grande mossa l’ingaggio di Mazzarri che sicuramente tirerà fuori il massimo dal materiale che ha a disposizione. Milito e Palacio sono grandi giocatori per l’attacco, e mi piace molto anche l’inserimento di Taider, che conferma come la società non si sta tirando indietro. Dando uno sguardo agli organici dellele tre neopromesse, Sassuolo, Livorno e Verona al momento sembrano le meno attrezzate del gruppo. Però i gialloblù hanno già compiuto un’impresa nel battere il Milan, e secondo me anche qualche squadra a sorpresa potrebbe rimanere invischiata nel corso del campionato nella lotta salvezza”.

Fonte: calciomercato.com