Beccantini: “Io sto con Mazzarri. Esonero costato…”

Roberto Beccantini appoggia Walter Mazzarri. Dal proprio spazio sul Guerin Sportivo, il noto giornalista spiega le ragioni del suo sostegno all’ex tecnico dell’Inter: “Troppe scuse, d’accordo. Ma io avrei tenuto duro. All’atto del cambio, il Milan di Filippo Inzaghi aveva solo un punto in più.

Così, a naso, non ho colto nella stampa quella par condicio che dovrebbe sempre orientare i giudizi. Non discuto i meriti di Mancini, anche se al maestro preferisco il capoclasse che fu.

Contesto, semmai, i demeriti di Mazzarri, costretto a gestire l’Inter nel pieno di una tormenta epocale come il passaggio dai Moratti al magnate indonesiano. (…)

Un anno di presidenza e già un esonero: Thohir ha bruciato le tappe, immagino l’invidia di Moratti. Si parla di un’operazione da 35 milioni, tra uno staff e l’altro. Ma non era in bolletta?”.

FONTEtuttomercatoweb.com