Battuto di nuovo il Milan: D’Ambrosio è nerazzurro

L’accordo verbale è arrivato. Danilo D’Ambrosio è virtualmente un giocatore dell’Inter, mancano solo le firme sui contratti che sono attese per le prossime ore così da definire un’operazione che Branca e Ausilio hanno accelerato in questi ultimi tre giorni.

Tutto è nato quando il Torino ha aperto le porte a una cessione immediata dato che il Milan – avendo ‘prenotato’ il giocatore con un’intesa di massima per il contratto – contava di riuscire a guadagnare qualcosa dall’operazione già in gennaio, evitando di perdere D’Ambrosio a zero. L’accordo tra società però non è mai stato raggiunto, tanto che Galliani aveva deciso di rinviare l’operazione a giugno a parametro zero. E alle prime difficoltà nelle discussioni tra club, si è seriamente inserita l’Inter.

Primo passo, l’intesa di massima con il giocatore. Raggiunta nel giro di questi giorni, per un ingaggio che toccherà quota 1,7 milioni più premi e bonus fino al 2018. Quasi pareggiata la proposta del Milan, nessun problema per D’Ambrosio che aveva anche la Roma tra le possibili scelte prima che il ds Sabatini decidesse di investire tutto su Nainggolan rinunciando quindi a chiudere subito l’operazione per il terzino ex Juve Stabia.

In queste ore, poi, le lunghe chiacchierate tra Toro e Inter, avviate con il ds Petrachi che ha aperto le porte a una soluzione tra parte cash e contropartite. L’accordo di massima tra società è stato formalmente raggiunto, valutazione intorno ai 2 milioni di euro e ultime discussioni sulla comproprietà di Rubén Botta (di cui si sta ancora parlando, ma è la soluzione più probabile) o in alternativa di qualche giovane (il Torino chiede la metà di Bardi, l’Inter per il momento ha risposto no). La soluzione comunque è in dirittura d’arrivo, il Toro ha l’accordo con l’Inter per la cessione di D’Ambrosio tanto che il Milan ha fatto un passo indietro nelle proprie certezze in queste ultime ore.

Ormai ci siamo quasi, D’Ambrosio e l’Inter sono vicinissimi. Lo scatto di Branca e Ausilio c’è stato in virtù di una richiesta di Mazzarri: avere il laterale entro i prossimi sette giorni, una necessità dato che Pereira e Wallace sono in attesa di lasciare il club praticamente con le valigie già pronte. Come quelle di D’Ambrosio, pronto a sbarcare in nerazzurro. Mancano gli ultimi dettagli sulle comproprietà nell’operazione e le firme sui contratti, a meno di clamorose retromarce sarà l’Inter il futuro del terzino ormai ex Torino.

Fonte: goal.com