Alessandro Bastoni sa che potrebbe essere tra i sacrificati del prossimo mercato estivo. Lo ha appreso dal suo procuratore e, da interista, ha ingoiato il boccone amaro. A tal proposito Tullio Tinti è stato chiarissimo nel comunicargli che, dalla riunione tenuta con Ausilio, è uscito con la consapevolezza che il difensore fosse tra i più apprezzati sul mercato.

Zhang ha imposto di chiudere il mercato con un cospicuo saldo attivo tra cessioni e acquisti e in questo momento, tra i calciatori che hanno più richieste, c’è sicuramente il nome di Alessandro Bastoni. Per adesso non c’è niente di definito, ma dalla Premier qualcosa si sta muovendo.

Due le squadre, secondo quanto appurato da Fcinter1908, che lo stanno seguendo con particolare interesse: il Tottenham di Antonio Conte e il Manchester United di ten Hag, appena insediatosi a Old Trafford, ma estimatore di lungo corso del calciatore classe 1999.

Non parliamo ancora di trattative, né di offerte giunte in Viale della Liberazione, ma di una presa di coscienza da parte di Bastoni e del suo entourage, i quali hanno capito di non essere intoccabili. Così come non lo sono Lautaro e Barella. Per tutti c’è un prezzo e si ascoltano eventuali proposte (si ascoltano che non vuol dire si accettano). Diverso è il discorso per Skriniar, lo slovacco è l’ultimo elemento di cui Ausilio e Marotta vorrebbero privarsi.

FONTEfcinter1908.it