Il basso profilo di Pioli: “Champions? Pensiamo al presente”

Un gran momento di forma per l’Inter, che non vuole interrompere la magia sul campo di un Palermo bisognoso di punti per sperare in una salvezza difficile. Stefano Pioli resta concentrato e non fa troppi calcoli in ottica Champions League.

Intervenuto in conferenza stampa, Pioli crede nella grande rimonta verso l’Europa: “Quando si lavora tanto e bene è giusto credere nei propri calciatori. So comunque che le somme si tireranno il 28 maggio, servirà concentrazione per poter vincere tutte le partite. Se l’obiettivo europeo distrae? Possiamo controllare solo il presente”.

L’inserimento di Gagliardini è stato subito positivo: “Si è inserito con grande semplicità e serenità, ha dato ciò che ci aspettavamo. Per domenica vedremo, dovrò scegliere chi mi potrà garantire intensità. Problemi di abbondanza? Sono soddisfatto di poter scegliere tra tanti giocatori”.

I goal subiti non preoccupano il tecnico nerazzurro: “Abbiamo pagato molto su poche situazioni concesse, ci stiamo lavorando. Perisic? Ha tutte le qualità per essere determinante”.

La breve esperienza a Palermo non ha lasciato molto a Pioli: “Sono stato troppo poco tempo per dare un giudizio, ho avuto un ottimo rapporto con Zamparini, anche dopo l’esonero è rimasto buono. La squadra è in difficoltà ma ha qualità, giocatori esperti e vorrà dimostrare di essere all’altezza. Batto sempre le mie ex squadre? Vuol dire che ho fatto esperienze e sono nella maturità giusta”.

Sul fronte mercato sembra tutto già definito in casa nerazzurra: “Gli obiettivi erano chiari, avevamo bisogno di un centrocampista ed è arrivato un signor giocatore. Abbiamo una proprietà molto forte che ci sostiene e ha grandi ambizioni. Il gruppo è molto concentrato”.

FONTEgoal.com