Bardi: ”Voglio l’Inter. Un giorno tornerò, il tempo gioca a mio favore”

L’agente del giovane: ”Ci sono osservatori di molti club europei che lo stanno seguendo, ed è arrivata anche a me questa voce sul Barcellona. ma Francesco è felice dov’è”

E’ stato protagonista in negativo nell’ultima gara di campionato prima della sosta per le Nazionali, ma Francesco Bardi, portiere nerazzurro in forze al Livorno di Nicola, ha avuto comunque messaggi di stima da parte della società interista. Rientrato nell’area pre-spogliatoio del Meazza un po’ demoralizzato per la sconfitta, il giovane portiere ha trovato ad attenderlo Piero Ausilio in persona, pronto a rincuorarlo e a confermargli l’estrema stima che il club ora di Thohir nutre per le sue capacità.

Proprio del futuro del giovane portiere ha parlato l’agente: “Ci sono osservatori di molti club europei che lo stanno seguendo ed è arrivata anche a me, attraverso canali non ufficiali, questa voce sul Barcellona – le parole di Vincenzo Rispoli, agente di Bardi a Calciomercato.it – Ma non ho mai avuto nessun tipo di contatto con il club catalano, anche perché il giocatore è sotto contratto con l’Inter e io sono sempre per il rispetto dei ruoli. Dunque, nel caso, dovranno contattare la società nerazzurra.Francesco è sereno, contento di giocare nel Livorno e di essere un giocatore dell’Inter. Queste voci sono certamente una gratificazione, fanno piacere. Ma credo che facciano anche piacere all’Inter e al Livorno, vuol dire che Bardi è un portiere di estremo valore, senza dimenticare che ha solo 21 anni. Ma Francesco è una persona molto tranquilla, non si fa distrarre da niente ed è già contento di cosa è riuscito a fare fino ad oggi”.

Nel calcio come nella vita capita di incappare in qualche disavventura. L’importante è avere carattere e nervi saldi per evitare di farsi condizionare dagli episodi negativi. Quella contro l’Inter è stata solo una disavventura che non intacca il cammino fino ad ora eccezionale del portiere sia in campionato che con l’Under 21 di Gigi Di Biagio.

Lo stesso Bardi ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport: “Dopo l’errore di San Siro ho spento la tv e il telefonino, ma voglio l’Inter. Ero affranto, però un giorno tornerò: il tempo gioca per me“.

Fonte: europacalcio.it