Barcellona e Oporto piste calde per il mercato

Indonesia per nuovi soci, Parigi per la società (Leonardo), Barcellona e Oporto per il mercato. L’Inter riparte da questi luoghi per la rifondazione. Il fronte più caldo – come sottolinea Pietro Guadagno del Corriere dello Sport nell’edizione odierna – resta quello legato all’ingresso in società di un nuovo azionista. Moratti ha negato che ci possano essere sviluppi a breve termine e inoltre Erik Thohir vorrebbe rilevare il 51% delle azioni, mentre Moratti probabilmente vorrebbe cedere soltanto il 20%.

CONTATTI – I contatti, avvenuti principalmente nel week-end, sono proseguiti anche nelle ultime ore, come rivela il Corriere. In Indonesia credono addirittura che non manchi molto all’annuncio. L’operazione è però complessa e i tempi potrebbero essere non così rapidi. Potrebbero addirittura non essere tramontate altre opzioni: Kazakistan, Stati Uniti, Nord Europa.

FRANCIA – La società sembra aver compreso che l’uomo ideale è Leonardo. Dovrebbe essere il tramite tra la squadra e il presidente e anche regista del mercato, aiutato da Branca e Ausilio. In passato a Milano avevano pensato anche a Baggio e Djorkaeff, senza però verificarne la disponibilità per ricoprire un ruolo così importante. Bisognerà vedere le intenzioni di Leonardo, bisognerà verificare se vuole lasciare il Psg. Come riferisce il Corriere, l’eventuale squalifica potrebbe spingere il brasiliano a ritornare in Italia.

MERCATO Barcellona potrebbe essere il posto principale. I blaugrana hanno pensato ad  Handanovic per sostituire Valdes, i nerazzurri hanno pensato a Sanchez, Montoya, Bartra e Song, con il sogno Fabregas. Clamoroso sarebbe lo scambio, appunto, tra il centrocampista e il portiere dell’Inter, che vale non meno di 30 milioni. Gli sviluppi possono essere diversi. Non è da escludere la pista Oporto. All’Inter piace Fernando del Porto, club da cui la società ha acquistato diversi giocatori. Il giocatore potrebbe liberarsi con circa 10 milioni. Si era parlato di uno scambio con Alvarez, ma dopo l’infortunio di Botta è più probabile che l’argentino resti a Milano.

Fonte: fcinter1908.it