Balotelli subito e Willian in estate

L’idea è affascinante e difficile da realizzare, ma se ci saranno le condizioni, l’Inter farà il possibile per riportare in nerazzurro Mario Balotelli. Quando? Magari già a gennaio o in alternativa a giugno perché l’attaccante nato a Palermo, ma bresciano d’adozione è un pallino del presidente Moratti e il patron è stuzzicato dalla possibilità di vincere un derby di mercato con l’ad milanista Galliani che non perde l’occasione per lanciare messaggi d’affetto all’attaccante della Nazionale.

INTER ATTENTA – (…) In questo momento Balotelli è la quarta scelta per l’attacco dietro Aguero, Tevez e Dzeko (corteggiato dall’Arsenal e scontento dello scarso utilizzo). Con la sua classe l’azzurro potrebbe risalire la china, ma Mancini gli darà un’altra chance? Mario non lo sa e il richiamo dell’Italia, dove tra qualche settimana nascerà il suo primo figlio, è grande. Ecco perché l’Inter segue la vicenda. Il fair play finanziario incombe e suggerirebbe per la sessione invernale solo un investimento low cost per la punta, ma, visti gli ottimi rapporti che il club di corso Vittorio Emanuele ha con il City, una soluzione potrebbe essere trovata. Quale? Un prestito per 6 mesi con obbligo di riscatto in estate per una cifra tra i 20 e i 25 milioni, pagabili in più rate. Branca si era già informato su Balotelli la scorsa primavera, prima che Mario esplodesse all’Europeo e che il City rifiutasse 40 milioni di sterline dal Psg. Adesso a Manchester si pentono amaramente di quel no e potrebbe cederlo anche per meno della metà nonostante le sue maglie siano le più vendute.

WILLIAN IN ESTATE – (…) L’Inter vuole per il 2013-14 il brasiliano Willian. La missione inglese del ds Ausilio per vedere Manchester City-Ajax e Chelsea-Shakhtar aveva come principale obiettivo quello di allacciare i contatti con il talento della formazione di Donetsk, il cui agente (Soares) abita a Londra. Il costo è elevato, ma, come la scorsa estate il club aveva posto in cima alla lista dei suoi obiettivi Lucas e ha provato in ogni modo ad acquistarlo, altrettanto farà nei prossimi mesi per vestire di nerazzurro il sudamericano allenato da Lucescu che si sta confermando su grandi livelli anche in Champions League. Nello Shakhtar, però, occhi puntati pure su Fernandinho, il centrocampista che Stramaccioni vorrebbe piazzare davanti alla difesa per dare qualità alla costruzione della manovra.

Fonte: Corriere dello Sport