Ausilio promuove Milik: lui l’erede di Icardi in caso di addio dell’argentino

Torna a galla un nome che già nel recente passato era gravitato in orbita Inter: Arkadiusz Milik. Un’idea non nuovissima, dunque, ma che viene rilanciata oggi dalla Gazzetta dello Sport. Quest’anno, in Eredivisie, il polacco ha già collezionato 13 gol e 7 assist, con il suo valore che si aggira attorno ai 12 milioni di euro. Classe 1994, Milik è un attaccante possente (186 cm per 78 kg), mancino, in grado di giocare sia da prima che da seconda punta.

“Milik sarebbe l’uomo giusto considerando i due moduli che Mancini sta adottando per i nerazzurri – si legge sullarosea -. In tutto questo, però, ci sono due domandoni in allegato: Mancio resterà? Se non dovesse arrivare la Champions, l’Inter cederà alle sirene di Manchester United e Atletico Madrid per Icardi? Ecco: se ai richiami stranieri dovesse esserci una risposta affermativa, e con un corrispettivo economico fra i 30 e i 40 milioni, ecco che Milik diverrebbe l’obiettivo primario per la futura Inter per età, prezzo e istinto da killer”. Milik è stato già visionato dal vivo da Piero Ausilio e dallo staff osservatori nerazzurri: giudizio positivo, e anche di più. Sarà lui l’erede di Icardi?

FONTEfcinternews.it