Ausilio delinea il calciomercato dell’Inter: “Jovetic possibile obiettivo, il Bayern non cede Benatia”

Fallito l’accesso all’Europa League nella stagione che si è appena conclusa, l’Inter ha tutte le intenzioni di fare meglio nella prossima annata, rendendo la squadra a disposizione di Roberto Mancini ancora più competitiva.

Il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio, premiato ad Amalfi, dove gli è stato consegnato il premio “scouting leader” in occasione della terza edizione di Football Leader, ha ancora una volta confermato come siano state molte le richieste dell’allenatore: “Abbiamo le idee molto chiare su come vogliamo muoverci sul mercato questa estate. Nove acquisti richiesti da parte di Roberto Mancini? Me ne ha chiesti anche di più, ma tutti dovranno essere funzionali al progetto e dovrà sempre farsi riferimento ai paletti imposti dall’UEFA”.

E’ chiaro che l’obiettivo della squadra non potrà essere lo Scudetto, ma Ausilio, intervenuto successivamente sia ai microfoni di SportItalia che a quelli di Fcinter1908.it, lascia comunque intendere che c’è la voglia di tornare ad essere presto competitivi anche sotto quel punto di vista: “A me piace fare un passo alla volta nella vita ed anche nel lavoro. Ma siccome siamo stanchi di vedere la Juventus vincere vogliamo perlomeno provarci. I nuovi arrivi saranno sicuramente di qualità, ma ancora è troppo presto per fare nomi. Con Tourè trattativa mai iniziata, per Alvarez non ci sono problemi per noi, è un giocatore del Sunderland”.

Capitolo rinnovi. Dopo quello di Icardi si sta lavorando anche per quello di Handanovic: “Icardi e Kovacic rappresentano due nostri punti fermi. Il nostro intento è quello di aggiungere altri giocatori di qualità. Sono dell’opinione che quando c’è la volontà delle parti un accordo si può sempre trovare. Presto la situazione sarà ben più definita, ma credo che la soluzione più semplice possa essere quella del rinnovo”.

Infine si passa ovviamente al calciomercato in entrata, tra obiettivi più o meno possibili: “Ci sono tanti giocatori che stiamo valutando in questo momento, Jovetic è uno di questi e non so se il City l’abbia messo sul mercato o meno. Dobbiamo inserire qualche giocatore, non è una questione di numero ma di qualità. Darder è un giovane che piace ma che abbiamo seguito come tanti altri.

Benatia? Il Bayern non penso abbia alcuna voglia di privarsene. È un club tra i più importanti e ricchi al mondo, con un grande allenatore. Penso sia più un discorso mediatico che altro. Felipe Melo e Kondogbia li stiamo seguendo, come altri. Pasalic è molto giovane ed è di proprietà del Chelsea, non mi sembra adatto alle nostre esigenze. Aubameyang è molto forte, ma lo sa anche il Dortmund. Saponara ci piace, lo stiamo seguendo, è un trequartista moderno che ha fatto molto bene all’Empoli. Per il momento stiamo però solamente osservando”.

FONTEgoal.com