Ausilio a Londra per Chelsea-Dinamo: Dragovic, Vida, Ivanovic ma soprattutto…

Continua a ritmo serrato, il lavoro di Piero Ausilio in vista del mercato di gennaio e non solo. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, ieri sera il ds nerazzurro  era a Stamford Bridge per vedere Chelsea-Dinamo Kiev, dove oltre ad avere avuto l’occasione di incrociare quel Mourinho con il quale ha vinto il triplete nel 2010,  ha dato un’occhiata ai giocatori in campo.

Difficile pensare che l’obiettivo della missione sia quel Radamel Falcao che sta trovando poco spazio con Mou (ieri infortunato e non convocato) e che un tabloid negli scorsi giorni ha avvicinato al club di Thohir per il 2016-17: troppo alto l’ingaggio dell’ex bomber del Monaco e comunque in quel ruolo l’Inter ha Icardi.

Nella Dinamo Kiev ha rivisto all’opera quel Dragovic che nella scorsa stagione è stato a lungo nel mirino e che ieri ha realizzato… una clamorosa autorete. Adesso che sono arrivati Murillo e Miranda l’austriaco non è più una priorità, ma in caso di addio di Ranocchia e Vidic a gennaio la situazione può cambiare.

In campo c’era anche Vida, esterno destro croato che qualche mese fa Mancini ha bocciato dopo averlo visto all’opera al Franchi. E soprattutto c’era Andriy Yarmolenko, l’ucraino cercato da Arsenal e Chelsea che ha recentemente firmato il rinnovo del contratto fino al 2020. Chiaramente è un obiettivo molto oneroso e solo in ottica 2016-17, ma comunque Ausilio lo ha osservato. Assente nel Chelsea l’infortunato Ivanovic, terzino destro serbo in scadenza di contratto a giugno. Un’idea alla Vidic in caso di mancato rinnovo?