Attacco spuntato per l’Inter a Roma: Eder, ora o mai più

La gara contro il Bologna ha portato in dote all’Inter qualcosa in più rispetto ai tre punti ottenuti sul terreno di gioco: e purtroppo per i nerazzurri, quel qualcosa in più è da riferirsi alla squalifica di Palacio che si è fatto ammonire ingenuamente nei minuti di recupero e al quasi sicuro forfait di Icardi.

Il centravanti argentino molto probabilmente non ci sarà in occasione della decisiva sfida per il terzo posto di sabato sera all’Olimpico contro la Roma, dopo il problema accusato in occasione di un allungo maldestro che gli avrebbe provocato un disturbo al legamento collaterale.

Oggi effettuerà la risonanza magnetica e si saprà di più riguardo ad un suo impiego, che però resta improbabilissimo come anche Mancini ha fatto capire nel dopogara. Ai box è ancora anche Jovetic, che si è allenato a parte e non sembra aver recuperato al meglio dalla contrattura al soleo che gli ha fatto saltare le ultime due partite. Magari l’infortunio di Icardi potrebbe dargli uno sprint in più per recuperare, anche se questa ipotesi appare complicata.

Mancini avrà a disposizione per il match contro la Roma i soli Eder, Ljajic, Perisic, Manaj (che non partirà per il Torneo di Viareggio) e Biabiany. Il tecnico jesino potrebbe scegliere nuovamente il 4-3-3 come fatto contro il Bologna ma, secondo ‘Tuttosport’, sarebbe intenzionato a proporre il 4-2-3-1 con Medel e Kondogbia a centrocampo e Brozovic avanzato sulla linea dei trequartisti con Ljajic e Perisic, a supporto dell’unica punta Eder.

L’italo-brasiliano ha a questo punto l’occasione di mostrare tutto quanto non ha ancora fatto vedere con la maglia nerazzurra, con cui non ha realizzato nessuna rete. Sarà schierato con ogni probabilità nel ruolo di prima punta, in cui ha fatto molto bene sia contro la Juventus in Coppa Italia che contro i felsinei sabato sera.

L’ex Sampdoria avrà dunque la grande opportunità di far felici finalmente i tifosi nerazzurri, che potrebbero aggrapparsi a lui qualora Icarsi dovesse stare fermo per un mese o addirittura fino al termine della stagione: in quel caso i goal di Eder saranno obbligatori se terzo posto dovrà essere.

FONTEgoal.com