Arriva Thohir, stretta per Suarez-Jo-Jo

L’Inter non si ferma e prova a mettere a segno gli ultimi colpi. Magari alla presenza del presidente Erick Thohir, che oggi è atteso a Milano anche per dare la sterzata finale al mercato. Come scrive La Gazzetta dello Sport, il tycoon ha voluto essere presente, concretamente e fisicamente, all’inizio della nuova stagione. Ma non solo. “La giornata odierna servirà a sistemare una serie di incontri legati a più tematiche, tra cui il classico con l’ex numero uno interista Massimo Moratti. I due si confronteranno sul mercato attuale e sulle strategie future. Poi si incontrerà con l’area tecnica. Per portargli un messaggio a due facce. Se da un lato Thohir è soddisfatto per quello fatto finora sul mercato, dall’altra vorrà capire dai suoi uomini i motivi per cui non si riesca a snellire la rosa (non dimentichiamo che da quest’anno si passa a un massimo di 25, Under 21 esclusi). Il fastidio del presidente è palpabile ed è diretto sia all’area tecnica sia a quei giocatori che hanno avuto proposte interessanti e che sono state rifiutate per i motivi più diversi. Insomma, non sarà un Thohir solo gioioso, ma bisognerà affrontare anche la sua parte più dura”, scrive la rosea.

L’ultimo nome in ordine di tempo è quello di Xherdan Shaqiri. Per lo svizzero lo Stoke City è pronto a mettere 17 milioni di euro sul tavolo. E lui, a quanto pare, avrebbe declinato la proposta preferendo semmai l’interesse dell’Everton che per il momento è più bassa e molto meno ufficiale. Si va avanti comunque a trattare per convincerlo. Su Ruben Botta si è detto ormai tutto: il Pachuca era partito offrendo 2,7 milioni all’Inter, ma dopo 20 giorni di attesa l’offerta è scesa a 2 milioni, con il giocatore chiede sempre un milione e 700 mila euro all’anno. Giornate di attesa anche per Marci Andreolli che dopo il no alla Sampdoria sta aspettando il concretizzarsi di altre piste. Joel Obi andrà al Torino per 2,3 milioni (contratto fino al 2019), mentre Cristiano Biraghi va più verso l’Augsburg che verso l’Empoli.

E in entrata? I nomi del momento sono sempre Mohamed Salah e Mario Suarez. Per il primo, oggi è attesa la risposta alla Fiorentina che ha offerto al calciatore più di tre milioni di euro all’anno. Per il secondo, si continua a lavorare per limare la richiesta dell’Atletico Madrid: sui 10 milioni su può chiudere, mentre al centrocampista andrebbero circa 2,3 milioni di euro a stagione per tre anni con opzione per il quarto. Restano vive diverse alternative: Felipe Melo, Obi Mikel, Lucas Leiva, Sandro e Allan (su quest’ultimo Napoli avanti, l’Inter offre 10 più un giocatore). Se invece Salah dovesse restare un sogno, occhio sempre a Stevan Jovetic (il cui procuratore è a Milano da martedì), Juan Cuadrado (anche l’agente del colombiano sta sondando il mercato milanese) e Ivan Perisic (ieri aggiornamento con il Wolfsburg che apre al prestito con obbligo di riscatto, il giocatore ha detto sì).

FONTEfcinternews.it