Altro che addio, Branca non rischia e lavora al mercato di gennaio

Il DT nerazzurro al momento non è in discussione

Marco Branca non è al passo d’addio all’Inter ma gode ancora della stima dell’ambiente nerazzurro e probabilmente per almeno i prossimi due anni manterrà la carica di direttore tecnico. A garantire per il primo dirigente interista come sempre è la famiglia Moratti che com’è nel volere di Erick Thohir, nuovo azionista di maggioranza, resterà al timone della società meneghina almeno per un altro biennio, ancora da chiarire se lo farà con ancora Massimo presidente o col figlio Angelo Mario. Detto della conferma di Branca appare scontata anche quella del suo braccio destro, Piero Ausilio, i due dopo aver incassato le rassicurazioni dalla proprietà dopo le prole di Roeslani di ieri, dichiarazioni smentite in mattinata, ora dovranno dimostrare tutta la loro abilità nelle prossime due campagne acquisti, quella imminente di gennaio e la successiva estiva. I giocatori richiesti da Mazzarri per cercare di raggiungere i primi tre posti finali della classifica, e di conseguenza centrare la qualificazione alla prossima Champions League, sono essenzialmente due, il mediano e l’esterno, con l’aggiunta di un terzo, l’attaccante, a seconda di come e quando rientreranno dai rispettivi infortuni Milito ed Icardi. Da Nainggolan a Biabiany, passando per Mitroglou tanti sono i giocatori sotto osservazione, probabile che qualcuno di questi da gennaio si trasferisca a Milano.

Fonte: europacalcio.it