Altobelli: “Inter, obbligo Champions League. Balotelli? Avea ragione Mou quando….”

Altobelli
Altobelli

L’Inter ha iniziato ufficialmente la sua stagione con una vittoria in Islanda per 3-0 contro lo Stjarnan. I nerazzurri, nei pronostici di inizio stagione, vengono considerati un gradino sotto Juventus, Napoli e Roma. Abbiamo chiesto a Spillo Altobelli, ex capitano della Beneamata, come vede la squadra di Mazzarri al via di questa stagione.

– Spillo, a dieci giorni dalla fine del mercato e dall’inizio della nuova stagione, credi che l’Inter si sia rafforzata?

Si. Secondo me l’Inter si è rafforzata in tutte le zone del campo: difesa, centrocampo e attacco.

 Mazzarri ha più volte ripetuto che l’Inter potrà giocare a quattro. Lo reputi possibile?

Certo. I nerazzurri hanno gli uomini per farla ed in più adesso hanno Vidic che a 4 ha sempre giocato interpretandola divinamente e diventando un campione assoluto.

– A differenza dello scorso anno, l’Inter sarà impegnata anche in Europa. Come si comporterà secondo te Mazzarri?

L’Europa League è un torneo difficile e reso più complicato anche dal fatto che si gioca di giovedì. Mazzarri ha una rosa importante e credo che alternerà molto i suoi giocatori magari facendo giocare chi gioca meno in campionato.

– Cosa ne pensi dell’acquisto di Osvaldo?

E’ un ottimo attaccante, tra l’altro nel giro della Nazionale, che può essere un’ottima alternativa ad Icardi anche se secondo me possono giocare benissimo anche insieme.

– A fronte di questa campagna acquisti credi che l’Inter possa lottare per un posto in Champions?

Ha tutte le carte per giocarsela e ci deve riuscire altrimenti secondo me il progetto è destinato a fallire.

– Infine, cosa ne pensi dell’addio di Balotelli al Milan?

Aveva ragione Mourinho. Tra 10 anni staremo ancora qui a parlare di Mario. Ma la gente deve capire che lui va trattato per quello che fa in campo e non per quello che potrebbe fare.

Fonte: fcinter1908.it