All-in sulla Roma: con Manolas nel mirino Rudiger e Strootman

Per aumentare il gap con la concorrenza, la Juventus la scorsa estate sfruttò la via delle clausole rescissorie per togliere e prendere per se stessa i migliori giocatori a Roma e Napoli. Marotta e Paratici spesero 128 milioni di euro del loro budget per portare a Torino Miralem Pjanic e Gonzalo Higuain.

Con il risultato che ancora oggi i bianconeri, in classifica,  sono davanti alle squadre più temute. Con distacco. Otto su quella di Spalletti, dieci su quella di Sarri. Chiaramente poi la crescita si è vista anche in Europa con la Juve già con un piede ai quarti di finale dopo lo 0-2 all’andata contro il Porto.

É una strategia che provando ad interpretare i movimenti dell’Inter in vista della prossima campagna acquisti, potrebbero adottare anche i nerazzurri. In questo caso per diminuire il gap con chi le sta davanti. Nelle scorse settimane abbiamo già parlato dell’interesse del club di Suning per Manolas. Ora però, sembra che dopo la vittoria della Roma a San Siro, Piero Ausilio, oltre al difensore greco, sia rimasto colpito e abbia messo gli occhi anche su altri talenti giallorossi.

Innanzitutto Antonio Rudiger, giocatore che negli ultimi tempi e soprattutto dopo il rientro dall’infortunio sta crescendo di partita in partita. Su indicazione di Conte, che l’aveva chiesto alla sua dirigenza, era stato praticamente venduto al Chelsea per una cifra di poco superiore ai 20 milioni di euro. Poi però il crack e la conseguente operazione al ginocchio hanno stoppato immediatamente le manovre dei “Blues”.  

Fortuna della Roma, che non solo ha “riacquistato” un giocatore di grande spessore in difesa, ma si ritrova adesso il tedesco con un valore del cartellino decisamente più alto rispetto al costo della scorsa estate.

Non sarebbe strano pensare che se qualcuno bussasse alla porta di Trigoria per provare a prenderlo, Massara e Baldissoni si sentirebbero in diritto di chiedere una cifra di almeno 30 milioni di euro per cederlo. Soltanto per iniziare un’eventuale trattativa. L’Inter però potrebbe pensarci davvero, soprattutto perché si è deciso di fare un grande investimento in difesa in vista della prossima stagione dove i nerazzurri saranno chiamati a puntare nuovamente allo scudetto.  

Intanto il diesse ha incontrato il fratello del ragazzo in una cena conoscitiva, possibile però che nei prossimi tempi possano essere allacciati anche i contatti ufficiali. Sia con l’agente del giocatore Gabriele Giuffrida che ne cura gli interessi, sia con la Roma, società con cui l’Inter ha comunque buoni rapporti.

E sembra che i nerazzurri stiano facendo un pensierino anche su Strootman. La situazione contrattuale del centrocampista olandese, tornato ai livelli della sua prima stagione italiana, quella prima del doppio infortunio, ingolosisce i pretendenti. Normale che l’Inter possa essere interessata o almeno possa aver provato a capire gli eventuali costi dell’operazione su un giocatore che il 30 giugno del 2018 sarà libero di decidere il suo futuro.

Sono diversi mesi ormai che si continua a parlare del suo rinnovo di contratto eppure non è ancora stato raggiunto un accordo che possa consentire alla Roma di blindare il capitano degli Orange. Spesso si è detto, anche a livello di dichiarazioni ufficiali, che il rinnovo di Kevin sarebbe arrivato a tempo debito, ma ora  che si è arrivati a poco più di un anno dalla data di svincolo, non è stata ancora definita alcuna intesa. Ecco perché l’Inter, sempre molto attenta alle occasioni che offre il mercato, sta cercando di studiare la situazione per provare a capire se sia possibile prendere a prezzo accessibile Strootman, uno dei centrocampisti più forti della nostra Serie A.  

FONTEgoal.com