Ag. Botta: “Doveva andare via, è stato Mazzarri a tenerlo. All’Inter è felice, ma ha offerte da…”

Ruben Botta
Ruben Botta

i giocatori che hanno suscitato maggiore interesse in questa seconda parte di stagione dell’Inter c’è certamente Ruben Botta. L’argentino, dopo aver recuperato dal grave infortunio al ginocchio la scorsa primavera, doveva inizialmente andare a giocare a Livorno per recuperare la condizione in campo, ma alla fine Mazzarri lo ha voluto trattenere a Milano sperando che fosse utile alla causa nerazzurra. Poco spazio però per l’ex Tigre e il futuro in questo momento non è chiaro, dal momento che il reparto offensivo potrebbe subire delle variazioni in estate. Per capirne di più FcInterNews.it ha contattato in esclusiva Sergio Levinton, agente del calciatore classe ’90. Ecco le sue dichiarazioni:

Come giudica i primi mesi all’Inter di Botta? È contento all’Inter?
“Ovviamente è contento di avere un contratto con l’Inter, ma per il tipo di giocatore che è sarebbe più contento se riuscisse a collezionare più minuti, però sta tornando da un infortunio e immagino che lo stiano recuparando piano perché il suo infortunio era abbastanza importante”.

Con chi ha legato maggiormente all’Inter? Chi lo ha aiutato? 
“Ha una relazione eccellente con gli argentini dell’Inter. È molto felice e loro sono dei professionisti e dei grandi giocatori che lo hanno aiutato moltissimo nel suo inserimento. Ha un ottimo rapporto con tutti i connazionali, ma soprattutto con Samuel e Zanetti. Loro, essendo più grandi di lui, lo consigliano molto e sono eccellenti professionisti e davvero belle persone”.

Con Mazzarri che rapporto ha? 
“Ha una buon rapporto. Mazzarri è un tecnico importante che ha avuto molta fiducia nel recupero fisico di Botta per far sì che non andasse via in prestito dall’Inter in squadre come Torino o Livorno o altre squadre europee che lo volevano. Il tecnico ha preso la decisione di far restare Botta all’Inter perché immagino abbia molta fiducia nel giocatore. In tutte queste partite non c’erano forse le condizioni per giocare, ma l’allenatore punta in questo momento su un determinato sistema di gioco e alla fine è lui che prende le decisioni su chi gioca o meno. Ma so che è stato Mazzarri a decidere di tenere il ragazzo, è una condizione che ha posto lui. Credo che Ruben avrà l’opportunità di giocare e dimostrare le sue qualità di calciatore in qualunque momento”.

Il prossimo anno, dopo il Mondiale, rimarrà o andrà via?
“Questa non è una decisione che spetta a noi. In prima battuta spetta all’Inter che, come club e come istituzione, deciderà, immagino con presidente e dirigenti, se Botta sarà utile il prossimo anno o verrà ceduto. Questa decisione è prima del club, non è né del giocatore né tantomeno dell’agente. In seguito saremo noi a decidere se accettare eventuali offerte. Ci sono molte richieste per Botta che arrivano da tutta Europa, ma la decisione, ripeto, è dell’Inter”.

Quali sono le squadre più interessate a Ruben adesso?
“Sono molte squadre europee anche importanti, ma non voglio parlarne in questo momento. Sono squadre della Bundesliga, della Premier League, della Liga e anche qualche squadra italiana, ma la cosa più importante, ripeto, è che la decisione spetta all’Inter. Dopo che la società prenderà la sua decisione parleremo tutti insieme per decidere il futuro del giocatore. Però, adesso, l’Inter vuole tenere Botta, questo lo posso assicurare”.

Fonte: tuttomercatoweb.com