Agenda Thohir: oggi incontri con le banche, domani cda Inter, ma è deluso

Erick ThohirE alla fine piovvero fischi… Le uscite a San Siro di Erick Thohir non si possono certo definirsi fortunate. Da quando a novembre ha preso in mano l’Inter, il tycoon indonesiano ha visto dal vivo solo le vittorie contro Torino e Milan.

Ieri, arrivato alla buon’ora assieme a una delegazione di ragazzini dell’Inter Campus Japan, Thohir si è prima intrattenuto con quel ex illustre (Materazzi, Bergomi, Stankovic e Toldo), quindi è sceso negli spogliatoi per il saluto alla squadra prima del fischio d’inizio e infine ha vissuto il match a fianco di Angelomario e Massimo Moratti. A fine partita seccato sia dalla prestazione che dal risultato, ma anche dall’ennesimo rigore non concesso, se n’è andato senza rilasciare dichiarazioni.

Oggi come già successo ieri, appuntamento di lavoro con banche d’affari (fra tutte Goldman Sachs) per illustrare il piano ammortamenti che prevede il pareggio di bilancio in tre anni. Entro l’estate ci sarà il passaggio delle garanzie bancarie in mano ancora a Maoratti.

L’idea di Thohir è quella di cercare di ottenere maggior credito dagli istituti per non incorrere (come successo nella precedente gestione) in continui aumenti di capitale. Infine sabato, prima della partenza, consiglio d’amministrazione per fare il punto della situazione.

Intanto c’è ovviamente da pensare al prossimo mercato. Come rivela il portale spagnolo ‘Fichajes.net’ l’Inter sarebbe pronta a dare il decisivo assalto a Alvaro Morata, gioiellino dell’attacco del Real Madrid. Offerta di 12-13 milioni per il ragazzo in scadenza nel 2015. Le Merengues vorrebbe inserire una clausola per il ri-acquisto. Per la fascia invece si tengono d’occhio i soliti Jung Janmaat Vrsaljiko e Widmer, in campo ieri a San Siro.

Fonte: goal.com