Adesso D’Ambrosio è incedibile

I fatti parlano per lui: nelle partite più importanti, Danilo D’Ambrosio non tradisce. La gara contro il Napoli è stata l’ennesima conferma. L’esterno campano – attualmente – è quello che offre maggiori garanzie a Roberto Mancini, un fattore da considerare attentamente soprattutto in chiave mercato.

UNA CERTEZZA – L’ex Torino si era già fatto notare nella complicata gara casalinga contro la Roma, quando senza paura si è ritrovato a fronteggiare due saette come Gervinho e Salah, che a turno si alternavano dalle sue parti. A Napoli cambiano gli interpreti ma il risultato è sempre lo stesso: D’Ambrosio argina senza alcun problema anche le discese di Ghoulam e Insigne, l’attaccante italiano più in forma e temibile del momento. Una prestazione che irrobustisce ulteriormente le spalle del terzino di Caivano, che nella scorsa sessione di mercato si è ritrovato sul mercato insieme a tutti gli altri suoi colleghi di reparto.

AMPIA SCELTA – Questo perché l’Inter può vantare un certo affollamento sulle corsie laterali e la società di corso Vittorio Emanuele ha l’esigenza di sfoltire la rosa in determinati reparti, per rinforzare la squadra in zone dove è richiesto qualche piccolo intervento nel prossimo mercato. Così tutti gli esterni di difesa – Telles a parte – sono finiti sulla lista dei partenti: va via  chi garantisce un maggior guadagno. Questa l’idea di Piero Ausilio, che probabilmente adesso – viste le prestazioni di D’Ambrosio – sta considerando altre strade.

LA NUOVA FORMULA – Due terzini di contenimento, finora Roberto Mancini ha spesso adottato questa formula perché poco convinto delle capacità difensive di Telles, ma anche da quelle della squadra stessa nel digerire alcuni movimenti di reparto. La trasferta di Napoli però ha cambiato anche queste convinzioni: il brasiliano sulla sinistra, In inferiorità numerica, ha dimostrato di aver appreso velocemente i dettami tattici forniti dal tecnico jesino, dimostrando una netta superiorità tecnica e tattica rispetto ai vari Juan, Nagatomo e compagni.

UN ALTRO INCEDIBILE – Dal S.Paolo l’Inter esce con molte certezze: Mancini ha capito di avere una squadra seriamente attrezzata per lo scudetto e probabilmente ha anche scelto quelli che dovranno essere gli esterni titolari da qui al termine della stagione. La sensazione è che i nerazzurri ripartiranno da Telles e D’Ambrosio, i due che finora – quando impegnati – hanno offerto maggiori garanzie. E di questo dovrà tener conto soprattutto Piero Ausilio, che a questo punto si ritrova un altro incedibile insieme a Telles.