Accadde oggi: l’Inter vince la prima Coppa dei Campioni

Moratti Inter Coppa Campioni«Lui faceva su e giù per il campo, dalla nostra area di rigore alla sua, per ricevere il pallone dal portiere e portarlo avanti; io lo seguivo come un’ombra. Me lo aveva detto il “mago”: vagli dietro anche se va al gabinetto. Quando Alfredo Di Stefano, dopo dieci minuti, si accorse che ero sempre addosso a lui, mi disse mezzo in italiano: “Vieni pure qui nella mia area a marcarmi”? Gli risposi: “Sì, se fermo te, fermo tutto il Real». Così Carlo Tagnin, ricorda quella sera del 27 maggio 1964. Quando l’Inter di Herrera sconfisse il Real Madrid e conquistò la prima Coppa dei Campioni della sua storia; A lui toccò il compito più difficile, quello di marcare la Saeta Rubia, la folgore bionda.

Il Real era già allora una squadra stellare, e Di Stefano era considerato un Dio, ma quella nerazzurra era una squadra di eroi guidata da un Mago; Tagnin cancella Di Stefano e la doppietta di Mazzola ed il gol di Milani rendono vana la marcatura di Felo. Quella sera, al Prater, l’Inter diventò grande.