Accadde oggi: l’Inter dei record Campione d’Italia

Le annate 2007/08 furono fondamentali per il calcio: ritornano in massima serie Juventus, Napoli e Genoa; al termine di Inter Fiorentina del 2 dicembre 2007 per la prima volta i tifosi viola stringono la mano agli avversari in segno di fairplay (dal Campionato successivo questa pratica sarà resa obbligatoria), tutti eventi importanti che si alternano  però ad una pagina nera del calcio italiano: la morte di Gabriele Sandri

Ma l’anniversario che cade oggi è di tutt’altro sapore.

Era 22 Aprile 2007.L’Inter corona un’altra impresa di portata storica (anche se ancora molto lontana da quella che la renderà protagonista nel 2010).

I nerazzurri giocano in trasferta a Siena, dopo la sconfitta contro la Roma la settimana precedente hanno il dovere di trovare i tre punti per regalare ai suoi tifosi il 15esimo scudetto. E così fu.

La partita fu sofferta, anche allora le assenze erano tante (Figo e Adriano squalificati, Vieira, Samuel e Crespo infortunati), ma alla fine ci pensa Marco Materazzi con una doppietta a portare a casa la vittoria ed il titolo. Era la 33esima giornata, l’Inter con Roberto Mancini vince con largo anticipo il suo 15esimo titolo. Un’Inter dei record: diciassette vittorie consecutive, trenta in trentotto gare, novantasette punti, quindici vittorie esterne e imbattuta fuori casa. L’Inter aggiunge un altro record alla sua storia. 

Lo scudetto dei record sarà dedicato a Giacinto Facchetti, scomparso il 4 settembre dell’anno precedente.