Curva Nord: “Pioli, prendili a calci nel c*** quegli indegni”

L’inutile 2-1 sullo Sparta Praga in Europa League non ha riavvicinato l’Inter alla propria gente. Anzi: la disfatta rimediata a Napoli poco più di una settimana fa è la classica goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo.

Nel posticipo contro il Genoa, in mezzo alla nebbia che ha avvolto Milano e lo stadio di San Siro, la contestazione che la Curva Nord ha iniziato giovedì nei confronti della squadra è proseguita. Altro giro, altro striscione.

“45 minuti di silenzio per dirvi questo: chi non corre, chi non lotta, chi non fa gruppo… chi non ama la maglia… a gennaio andate via. Perché se continuate così vi rompiamo il c**o”: questo l’eloquente messaggio esposto dalla tifoseria nerazzurra.

E poi, nella ripresa, ecco apparire un altro striscione in Curva Nord, altrettanto eloquente nonostante il buon andamento della gara: “Pioli: prendili a calci nel c**o quegli indegni”.

Una protesta dettata da una stagione che, fino a questo momento, si sta rivelando disastrosa: tra un allenatore e l’altro, l’Inter non è mai riuscita a trovare la quadratura del cerchio. L’Europa, oggi, è più che mai lontana.

FONTEgoal.com