5 curiosità su Trent Sainsbury

Formalmente Trent Sainsbury sostituirà Andrea Ranocchia, ceduto all’Hull City a titolo temporaneo, nella rosa di Stefano Pioli. Il difensore classe 1992 arrivato all’Inter a titolo temporaneo dai cinesi del Jiangsu, è poco conosciuto in Italia ma ha alle spalle una carriera nella quale non sono mancati i momenti importanti e alcune curiosità che i tifosi nerazzurri dovrebbero conoscere.

1. IL PRIMO AUSTRALIANO
Nessun australiano ha mai indossato la maglia dell’Inter prima di lui: Sainsbury è dunque il primo giocatore professionista del suo Paese a giocare con la storica maglia nerazzurra. Cresciuto in patria, nel 2013 con la maglia dei C.C. Mariners 2013 è stato eletto ‘Miglior giocatore australiano dell’anno’.

2. LA PASSIONE PER IL FOOTBALL AUSTRALIANO
Sainsbury ha praticato da bambino il Football australiano, salvo poi virare sul calcio. “Il Football australiano dà dei benefici fisici, – spiegò – ma non porta soldi”. Ecco perché ha deciso di cambiare sport.

3. OLANDA E INFORTUNI
Nel gennaio 2014 Sainsbury firma un contratto di 2 anni e mezzo con gli olandesi del PEC Zwolle e approda nel calcio europeo. Il 6 febbraio 2014 fa il suo debutto in Eredivisie nella sfida con l’Utrecht, ma dopo appena 72 minuti riporta un infortunio più unico che raro, rompendosi il ginocchio per una caduta contro il sistema di irrigazione dello stadio. Per lui tanta sfortuna e stagione finita, con la beffa di dover saltare anche il Mondiale 2014 con la Nazionale. “Non ho ricevuto nemmeno una lettera di scuse, niente”, rivelò poi.

Anche la seconda stagione olandese (2014-15) inizia per Sainsbury con un infortunio, ancora una volta contro l’Utrecht. Stavolta il difensore australiano deve uscire al 30′ del primo tempo per un problema a una caviglia.

4. VINCE LA SUPERCOPPA D’OLANDA
Nel 2014 la squadra, con lui ai box, a sorpresa travolge l’Ajax 5-1 e si aggiudica la Coppa d’Olanda. Sainsbury torna in campo il 14 agosto 2014 per la Supercoppa, ancora contro i Lancieri, e grazie anche alla sua buona prestazione difensiva, il PEC Zwolle vince 1-0 e vince il 2° trofeo della sua storia.

5. COPPA D’ASIA E JIANGSU
Nel 2015 Sainsbury fa parte dell’Australia che conquista la prima Coppa d’Asia della sua storia battendo la Corea del Sud 2-1 in finale. Nel gennaio 2016 si trasferisce ai cinesi del Jiangsu, di proprietà del Suning. Diventa subito un pilastro della squadra, con cui vince a fine stagione la Coppa d’Asia. In tutto colleziona 41 presenze e 2 goal prima di passare all’Inter per liberare una casella da extracomunitario nel club cinese.

FONTEgoal.com