0-7 Inter, ma era più giusto fermarsi?

L’ultimo 7-0 a domicilio nella nostra Serie A era stato quello dell’Udinese in casa del Palermo. In quel caso, però, le due squadre si equivalevano ed in pochi ebbero qualcosa da ridire. Diverso, invece, il discorso relativo al 7-0 dell’Inter in casa di un Sassuolo apparso decisamente inferiore. Era forse più giusto fermarsi?

C’è chi dice sì: l’avversario non va umiliato. C’è chi dice no: segnando più goal possibili si rispetta l’avversario. Pensiero, quest’ultimo, condiviso soprattutto in Spagna dove il Barcellona è abituato a fare a pezzi il Rayo Vallecano o l’Almeria di turno.

Mazzarri ieri è stato interrogato sull’argomento ed ha risposto così: “In passato mi sono trovato in situazioni simili e so cosa si prova, ma a volte le cose vengono da sé. Abbiamo anche cercato di fermarci, di girare la palla, ma certe verticalizzazioni nascevano naturali e poi in campo c’era Milito: è stato istintivo aiutarlo a segnare e a ritrovare la condizione”.

L’Inter vinceva 0-3 già dopo i primi 45 minuti ed il Sassuolo andava in tilt con un semplice lancio lungo da metà campo. Ma nella ripresa i nerazzurri non si sono fermati e ne hanno fatti altri quattro: “Sapevo che il Sassuolo sarebbe ripartito forte ma io non volevo prendere gol, dunque ho chiesto ai ragazzi di restare in partita: mi hanno preso alla lettera”, conclude Mazzarri. Ma qualcuno non sarà d’accordo.

Fonte: goal.com